sabato 24 gennaio 2015

Un libro stupendo

E' arrivato, dopo un'attesa di quasi una settimana. Non vedevo davvero l'ora di averlo tra le mani... LA MIA CUCINA CON LE PIANTE SELVATICHE di Meret Bissegger.


Il libro è stupendo, ricco di immagini e corredato da bellissime fotografie di Hans-Peter Siffert.
Le descrizioni delle erbe selvatiche sono esaustive e le ricette sono interessantissime e molto originali.


Ho trascorso la serata di ieri a sfogliare il libro, a leggere le descrizioni delle piante, a sognare di andare a raccoglierle... e questo pomeriggio realizzerò questo piccolo grande sogno.
Ho individuato tantissime piante che non conoscevo, scoprendo non solo che sono commestibili, ma che si utilizzano per realizzare tante ricette deliziose ed interessanti.


L'unico difetto di questo libro, se proprio vogliamo essere pignoli, è che è molto grande e pesante e non me lo posso portare dietro quando vado a raccogliere le erbe da cucinare.
Ho un'amica, anche lei appassionata di erbe spontanee, che ha fatto un corso con Meret Bissegger, andando fino in Svizzera per poterlo frequentare, e mi dice che è una persona molto carina e disponibile...


Mi piacciono queste cose e queste persone, quelle che vanno alla riscoperta dei patrimoni dimenticati. Mi piacciono gli agricoltori che preservano le vecchie qualità di frutta, per esempio, o quelli che seminano nei campi cereali antichi, magari meno produttivi ma AUTENTICI!!!
Mi piacciono le cose e le persone VERE e solo di persone così vorrei circondarmi.
La mia energia vibra ad una frequenza nuova e spero davvero di attirare a me solo Verità, Autenticità e Semplicità.


Mi attira moltissimo anche la Cucina Naturale e so che in regione ci sono cuochi che tengono dei corsi. Cucina Naturale e Piante Spontanee: che connubio meraviglioso!!!!

Buon fine settimana a tutti e a presto
Francesca


17 commenti:

  1. bello! sembra molto interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo è, te lo assicuro.
      Un bacio
      Francesca

      Elimina
  2. ...sono passata di qui...e mi sono trovata bene.
    ciao
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be, se ti sei trovata bene, ripassa.
      Ti aspetto.
      Francesca

      Elimina
  3. Ma che bello quel libro, Francesca! Chissà quante ricettine interessanti potrai fare da ora in poi! Quella delle erbe spontanee e della cucina naturale è proprio una bella passione.
    A presto
    Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E siamo ancora in inverno!!! Questa primavera mi scatenerò!!!
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  4. Ciao Franci.
    Condivido l'entusiasmo. E' veramente un libro interessante e ben fatto. Anch'io ho ri-scoperto e scoperto alcune erbe grazie a questa pubblicazione.
    Un saluto e Buoni raccolti!!!
    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che avevo il sospetto che anche tu ti interessassi alle erbe selvatiche? D'altro canto, abbiamo la fortuna di vivere in posti stupendi e quasi incontaminati!!! sarebbe strano il contrario!
      Un abbraccio grande e resto sempre in attesa della ripresa del Laghet!!!
      Francesca

      Elimina
  5. bello bello!
    ...e poi potrai raccontare tutto alle amiche, vero? Ricette comprese.
    Goditi questo pomeriggio Lela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo raccontare alle amiche, ma se dovessero venire da queste parti, condividere e cercare insieme!!!
      Un abbraccio
      Francesca

      Elimina
  6. Che altro potevo trovare, qui, se non passione? E' quasi un delitto (contro noi stessi) comperare le verdure al supermercato, fossero pure biologiche. Nella prossima vita nascerò in una campagna lontana dalla città. Posso già prenotarmi come tua vicina di casa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, SI!!!
      Sarebbe bello se fossimo tutte vicine di casa... Ti immagini che meraviglia!!!
      Un bacio
      Francesca

      Elimina
  7. Dalle foto che hai pubblicato del libro, sembra meraviglioso, con stupende foto e tante ispirazioni culinarie! Quanto hai ragione, Francesca, sulla bellezza di riscoprire e valorizzare i patrimoni dimenticati, i frutti antichi e che non vengono più commercializzati perchè "non pagano", le tradizioni agricole e anche la sapienza culinaria di chi sapeva trarre anche alle erbe spontanee piatti unici per sfamare la propria famiglia. Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho una grandissima ammirazione per queste persone perchè quello che li muove non è il profitto ma la passione e quando c'è quella... è tutto!!!
      A volte scherzando dico "Se dovesse tornare la guerra (Dio non voglia!!!) non moriremo di fame" e un po' è vero. Era L'Alimurgia, ossia l'arte di procurarsi il cibo in tempo di carestia. E' una cosa che le nostre nonne conoscevano bene ma che piano piano si è andata perdendo.
      Ti mando un bacio
      Francesca

      Elimina
  8. Non vedo l'ora di andare a raccogliere erbe spontanee questa prossima primavera, non ne conosco molte e raccolgo principalmente germogli di luppolo, aglio orsino, ortiche, fiori...quest anno sarà speciale andare a raccoglierle con Creatura quando sarà nata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I germogli di luppolo... che bontà!!!
      Che bello andar per campi con il bimbo nella fascia... STUPENDO!!!
      Ti abbraccio tanto
      Francesca

      Elimina
  9. ti invidio. è bella questa passione che hai

    RispondiElimina

I commenti sono aperti a tutti ma se ti presenterai mi farai contenta!!!